Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Lun, 26/06/2017 - 21:49
sei qui: Home > Cultura > Spettacolo > "Mi piaci perchè sei così" in scena al teatro Stabile

Spettacolo Potenza

"Mi piaci perchè sei così" in scena al teatro Stabile

di Redazione Basilicata24

gabriele_pignotta gabriele_pignotta

Mercoledì 26 febbraio, sul palcoscenico del Teatro Francesco Stabile di Potenza, il cartellone “Tutto l’anno una bella stagione”organizzato dal Consorzio Teatri Uniti di Basilicata, propone l’esilarante spettacolo “Mi piaci perché sei così” scritto e diretto da Gabriele Pignotta. Dopo il grande successo di “Una notte bianca”, “Scusa sono in riunione ti posso richiamare?”, “Se tutto va male divento famoso” e “Ti sposo, ma non troppo”, Gabriele Pignotta regala una nuova deliziosa commedia che parla d’amore e delle inconciliabili differenze tra uomo e donna. Che succederebbe, infatti, in una coppia se lei iniziasse a pensare con la testa di lui e viceversa? Una trama semplice e lineare, pregna di comicità, che, anche se basata sul già sfruttato rovesciamento dei ruoli maschio-femmina, è efficace e riuscita. Una coppia normalissima, che si innamora in vacanza e dopo un anno di storia decide di sposarsi, racconta al pubblico il percorso che dall'amore perfetto li porta all'incomprensione e alla crisi. I motivi sono da manuale: lui è disordinato; lei oltre al proprio lavoro sente il peso della casa e del ménage; lui nel tempo libero vorrebbe rilassarsi, lei sfruttarlo per fare mille cose. Finché un terapeuta suggerisce l'ipnosi come soluzione: per tre mesi ciascuno dei due partner agirà con la testa dell'altro. Marco diventa quindi un ipersensibile dal pianto facile, indeciso sull'abbigliamento e fanatico delle tisane al sedano, mentre Monica una maniaca delle partite a calcetto, che si butta sul divano appena può e dorme in boxer e calzettoni. Attraverso schetch semplici ma sempre divertenti, grazie anche alla facilità interpretativa del quartetto di attori, in scena Fabio Avaro,Cristina Odasso ed Emanuela Guaiana, lo spettacolo scorre tra risate e stupore, e impeccabile risulta Gabriele Pignotta nella parte del ragazzo che pensa da femmina. 

Mar, 25/02/2014 - 19:19
Stampa