Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Lun, 26/06/2017 - 21:49
sei qui: Home > Politica > Disoccupazione giovanile, giunta chiarisca manovra finanziaria

Politica Comuni

politica

Disoccupazione giovanile, giunta chiarisca manovra finanziaria

Napoli (FI) commenta i dati Istat sull'occupazione

di Redazione Basilicata24

Michele Napoli Michele Napoli

“In quale Europa sono destinati a vivere gli under 25 lucani senza lavoro che secondo i dati Istat, aggiornati a febbraio, solo in Spagna segnano un livello di disoccupazione giovanile maggiore del nostro?”. E’ l’interrogativo del capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Michele Napoli che commenta il report Istat secondo il quale resta impressionante il numero degli Under 25 alla ricerca di un impiego: per l'Istat sono 678mila, oggi il 42,3% (a gennaio eravamo al 42,4%), mentre nei 18 Paesi dell'Eurozona siamo al 23,5% (23,6% a gennaio). I numeri sono da brivido, con gli occupati che a febbraio toccano quota 22 milioni e 216mila, 39mila in meno su gennaio, l'1,6% in meno su base annua, cioè 365mila. In media si contano dunque mille occupati in meno al giorno. Per scendere sotto l'attuale quota occupati bisogna tornare al primo trimestre del 2003, più di dieci anni fa.   Il Governo Renzi – continua Napoli – passi dagli annunci ai fatti e dia immediata attuazione al Programma Garanzia Giovani, mentre la Giunta Regionale spieghi con chiarezza e senza contraddizioni gli interventi previsti nella manovra di bilancio 2014-2016 in favore delle imprese per le cosiddette politiche attive finalizzate alle assunzioni di giovani, con una spesa di 5 milioni di euro. Interventi – aggiunge l’esponente di Forza Italia – che non hanno convinto la Cgil che nei giorni scorsi ha preso le distanze con la denuncia di alimentare nuovo precariato tra i giovani lucani. La Giunta come è noto ha deciso di incentivare, con 10 mila euro, ciascun imprenditore ad assumere con contratti stagionali, con contratti a termine, con contratti con voucher, ecc. contraddicendo quanto sottoscritto con sindacati ed imprese nel documento Obiettivo Basilicata 2012. Non è questa la strada – conclude – per garantire ai giovani occupazione stabile e duratura, né può tranquillizzare la precisazione dell’assessore Liberali che rinvia il regolamento sugli incentivi all’assunzione dei giovani a 60 giorni dopo l’approvazione della manovra finanziaria”.

Mar, 01/04/2014 - 16:11
Stampa